Associazione

Sezione di Via Martiri XXX Aprile,59 COLLEGNO (TO)

la storia

Approfondimenti Storici

L’Associazione Nazionale Carabinieri, che oggi aggrega carabinieri in servizio, in congedo ed i loro familiari in quella che è sentita la grande famiglia dell’Arma, venne costituita a Milano il 1° marzo 1886 con la denominazione di “Associazione di Mutuo Soccorso tra congedati e pensionati dei Carabinieri Reali”.

La Grande famiglia dell'arma

Lo statuto dell' Anc

Nella sua formulazione originaria lo statuto prevedeva, tra l’altro, di: erogare sussidi ai soci ammalati;interessarsi al fine di procurare lavoro o impiego ai soci disoccupati; onorare i soci deceduti;prendere parte a tutte le cerimonie o feste che esaltano la Fede e la grandezza della Patria e delle Istituzioni; tenere il massimo contatto e la massima cordialità con le altre Associazioni; mantenersi estranei da attività politiche.

Il Volontariato

Volontario

Ai tradizionali scopi associativi si sono oggi aggiunti: l’impegno sociale nelle varie forme di “volontariato“; le iniziative nel campo culturale, ricreativo e sportivo (convegni, raduni, tornei, ecc.); i corsi di formazione e qualificazione al fine di facilitare l’ingresso nel mercato del lavoro. In estrema sintesi, gli scopi fondamentali dell’Associazione, che è apolitica, sono:

Promuovere e cementare i vincoli di cameratismo e di solidarietà fra i militari in congedo e quelli in servizio dell’Arma, e fra essi e gli appartenenti alle Forze Armate ed alle rispettive associazioni; tenere vivo fra i soci il sentimento di devozione alla Patria, lo spirito di corpo, il culto delle gloriose tradizioni dell’Arma e la memoria dei suoi eroici caduti; realizzare, nei limiti delle possibilità, l’assistenza morale, culturale, ricreativa ed economica a favore degli iscritti e delle loro famiglie. Nell’attualità l’Ente è retto dalle norme dello Statuto approvato con D.P.R. 1286 del 25 luglio 1956.

Articoli ufficiali redatti dalla Associazione Nazionale Carabinieri.